Mantova, secondo sciopero mondiale per il clima

"La comunità scientifica è unanime nel riconoscere che la rete della vita si sta spezzando. A confermarlo sono anche le Nazioni Unite: il nuovo tragico rapporto dell’IPBES (Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services) annuncia la minaccia dell’estinzione per un milione di specie viventi. Parimenti, l’ultimo rapporto dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) concede all’umanità una ridottissima finestra di tempo, di qui al 2030 e poi al 2050, per procedere a tappe forzate verso il raggiungimento delle zero emissioni complessive di gas climalteranti.

Sono numeri che parlano di un’immediata riconversione del sistema economico e produttivo mondiale e di una riorganizzazione completa della nostra società. Serve una mobilitazione di massa da parte della società civile, della cultura e della politica; serve il ricorso a ogni strumento giuridico, intellettuale e morale a nostra disposizione."

Questo brano - tratto dall’appello lanciato dagli insegnanti italiani pochi giorni fa sui social - riassume e spiega perfettamente il quadro generale della situazione in cui ci troviamo. Da inizio maggio, Inghilterra, Scozia e Irlanda hanno dichiarato lo stato di “emergenza climatica”, seguendo le disobbedienze civili e gli scioperi che ci sono stati in tutto il mondo è che hanno colpito anche il loro territorio.

L'appello lanciato da 400 mila giovani italiani il 15 marzo NON è stato ascoltato

L’Italia il 15 marzo ha portato in piazza un terzo dei partecipanti globali, contraddistinguendosi e chiedendo quindi a gran voce un cambiamento della rotta da parte del governo. Tuttavia questo appello lanciato da più di 400 mila giovani non è stato ascoltato, infatti il nostro Paese NON risulta tra i firmatari di un documento sottoposto all’UE che, tra le altre cose, chiede uno sforzo costante e condiviso per azzerare le emissioni di gas serra entro il 2050. Per questo motivo il movimento si è reso conto che la lotta non è finita e che per essere ascoltato, deve alzare ancora di più la voce: il 31 maggio ci sarà il secondo #globalstrike e gli attivisti di Fridays For Future Mantova stanno organizzando una manifestazione speciale.

Secondo sciopero mondiale per il clima, manifestazione a Mantova

Fridays For Future Mantova invita a partecipare alla manifestazione che si terrà venerdì 31 maggio in occasione dello "sciopero globale per il clima e per il futuro".

Si vuole dare l’opportunità a tutti di partecipare, giovani, adulti e bambini, per questo lo sciopero è stato strutturato come un momento di condivisione, apprendimento e divertimento: la manifestazione infatti durerà tutto il giorno, dalle 9:30 alle 19.

  • Alle 9:30 partirà un corteo da Piazza Mantegna che porterà i partecipanti verso il Lungolago Gonzaga
  • Dalle 10 alle 19 sul Lungolago Gonzaga avranno luogo tutte le attività organizzate: ci saranno banchetti, eventi con esperti, dibattiti, laboratori e workshop, musica live, angolo ristoro... un momento di condivisione e di apprendimento per tutti.

Le attività saranno varie e molto interessanti: la decisione di fare una giornata intera di manifestazione è dettata dal fatto che vogliamo puntare alla qualità dei contenuti che proponiamo e alla quantità di persone interessate che possiamo raggiungere.

Da 31 Maggio 2019 09:00 fino a quando 31 Maggio 2019 19:00
Un unico grande obiettivo: costringere i governi di tutto il mondo ad evitare il disastro climatico

Nota: la manifestazione, inizialmente programmata per il 24 maggio, è stata rinviata al 31 maggio per le avverse condizioni meteo previste.

Sostieni

MantoBimbi desidera fornire un servizio sempre più ricco di contenuti: puoi aiutarci ad affrontare le spese di gestione di questo portale con una donazione in denaro, anche minima. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Dona...

Segnala

Puoi aiutarci ad arricchire i contenuti del portale con la segnalazione di un evento che risulti interessante per bambini o genitori. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Segnala...