Mia e il leone bianco

Gilles De Maistre ha avuto l'idea del film girando un documentario sul rapporto tra i bambini e gli animali selvaggi, proprio nel Sud Africa dove ha incontrato la giovanissima Daniah De Villiers dopo 300 provini: la sfida più grande è stata trovare dei genitori "abbastanza folli" da accettare la prova, il rischio e la durata dell'impegno.

Le riprese sono durate tre anni in modo da seguire la naturale crescita della protagonista e del leone Thor. Negli stessi periodi Daniah e Ryan McLennan – che interpreta suo fratello nel film - si sono esposti a parallele sessioni di "impregnation" di due-tre ore settimanali, per imparare a rapportarsi all'animale, che doveva abituarsi a loro. La seconda metà della lavorazione è stata più delicata: Thor ha raggiunto l'anno e mezzo, il momento in cui il leone raggiunge il peso di 190 chili ed entra in una fase d'adolescenza che lo rende imprevedibile e potenzialmente più pericoloso.

Nessun effetto digitale

Il film non utilizza effetti digitali grazie alla consulenza di Kevin Richardson, zoologo esperto di animali selvaggi: noto anche come "L'uomo che sussurrava ai leoni", ha supervisionato l'intero processo di produzione e tutte le interazioni tra i leoni e i bambini, assicurandosi che entrambe le parti fossero trattate con rispetto e in totale sicurezza. Il branco di sei leoni – due maschi e quattro leonesse - cresciuto insieme durante la produzione del film, è rimasto a vivere unito nella riserva di Richardson, grazie a un fondo creato dal team di produzione.

Mia e il leone bianco

Mia e il leone bianco è un film traboccante di tenerezza, un lungo spot sui colori dell'Africa - location mozzafiato, parchi che si perdono all'orizzonte, cieli infiniti - popolato di tutti gli animali che i bambini degli altri continenti sono abituati a vedere allo zoo, o negli album di figurine. Di sorprendente c'è, ed è su questo che si concentra l'attenzione dello spettatore adulto, il rapporto che Richardson e la sua equipe hanno saputo creare tra Mia e il leone bianco cresciuto insieme a lei nei tre anni di lavorazione: un legame autentico, realistico e ben filmato.

Figlio della passione animalista dei suoi realizzatori ed esplicitamente schierato contro la caccia e il contrabbando delle bestie selvatiche, Mia e il leone bianco è una fiaba ecologica appassionante e piena di suspense, capace di toccare il cuore dei più piccoli e di trasmette loro importanti suggerimenti in merito al trattamento degli animali, al rapporto con gli adulti, con il denaro, con il territorio.

"Mia e il leone bianco" al Cinema del Carbone di Mantova

Mia e il leone bianco è in programmazione domenica 8 dicembre alle 16:15 presso il Cinema del Carbone di Mantova, nell'ambito della rassegna Il Carbone dei Piccoli.

Da 08 Dicembre 2019 16:15 fino a quando 08 Dicembre 2019 18:15
a Via Guglielmo Oberdan, 11, 46100 Mantova MN, Italia Categorie: Spettacolo, Cinema, Il Carbone dei Piccoli Tags: mantova, famiglie, tutti, a-pagamento
Rassegna di cinema per gli occhi dei bambini, stagione 2019/20

Il Carbone dei Piccoli 2019/20

Il Carbone dei Piccoli è la rassegna di film dedicata ai giovanissimi amanti del cinema e alle loro famiglie, che torna nella sala Oberdan del Cinema del Carbone per tenervi compagnia nelle domeniche d'inverno, offrendo come sempre il meglio del cinema per ragazzi delle ultime stagioni. Tra una proiezione e l’altra, non mancheranno le sorprese!

il cinema del carbone
il cinema del carbone
Il cinema del carbone è un'associazione culturale nata nel 2002 a Mantova come risposta alla chiusura delle sale cinematografiche e degli spazi di aggregazione sociale del centro storico. Dal 2003 al Teatreno e dal 2012 nell'attuale sede del Cinema Oberdan, il cinema del carbone propone film e documentari d'essai, rassegne a tema, eventi teatrali, proiezioni all'aperto, incontri con autori e laboratori scolastici, collaborando con enti e associazioni del territorio e mantenendo una struttura organizzativa basata principalmente sul volontariato.
Altri articoli dello stesso autore:

Sostieni

MantoBimbi desidera fornire un servizio sempre più ricco di contenuti: puoi aiutarci ad affrontare le spese di gestione di questo portale con una donazione in denaro, anche minima. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Dona...

Segnala

Puoi aiutarci ad arricchire i contenuti del portale con la segnalazione di un evento che risulti interessante per bambini o genitori. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Segnala...