Yoga in gravidanza, risvegliare l'intuito

Dopo la pausa estiva ritorno a parlare di yoga in gravidanza con un tema per me centrale: il potere della mente sul corpo. Abbiamo accennato nei precedenti articoli agli aspetti fisici ed “energetici” relativi alla pratica sottolineando come il corpo costituisca uno strumento indispensabile durante l'esecuzione delle posture (asana) per imparare a lasciar andare, assecondare, per dirigere le nostre risorse e forze dove serve e lasciar andare ciò che non serve.

Yoga, il ruolo centrale della mente

Il ruolo centrale della mente è emerso chiaramente già parlando del corpo, ma è necessario ribadirlo perché sia chiaro che la disciplina yoga non è una ginnastica, così intendo soffermarmi questa volta esclusivamente sui benefici a livello mentale con particolare riferimento alla gravidanza.

Gli Yoga Sutra, testo portante della filosofia yogica ascrivibile al IV secolo d.C. e attribuito al saggio Patanjali, usano il termine Avidya per indicare l'errata comprensione della realtà di cui tutti siamo oggetto e sostiene che questa errata comprensione sia il risultato dell'accumulo delle nostre azioni inconsce, dei giudizi e le reazioni che abbiamo prodotto per anni e anni. Per effetto di tutte queste azioni inconsapevoli la nostra mente diviene dipendente dalle abitudini e fortemente condizionata. Avidya è dunque come un velo, che ci impedisce di vedere chiaramente, con lucidità e conseguentemente agire in accordo con le situazioni, anziché reagire.

Tecniche per rimuovere i condizionamenti

Venendo al tema specifico della gravidanza, molte delle donne adulte che oggi si trovano a divenire madri, sono probabilmente cresciute in un contesto sociale e culturale che le ha altamente condizionate da un punto di vista mentale: dall'importante processo di medicalizzazione della gravidanza, spesso trattata come una “malattia” e non come un momento fisiologico della vita di una donna, e del parto, all'immagine del parto che passa attraverso i media (con particolare riferimento ai film, telefilm americani con cui tutte noi siamo cresciute), ai racconti delle numerose donne che hanno sentito di “subire” il proprio parto anziché esserne le protagoniste.

Appare dunque evidente la grande importanza di acquisire delle tecniche che ci permettano di rimuovere questi veli, che ci permettano di sospendere il giudizio e ascoltare silenziosamente per attingere alle facoltà intuitive di cui ciascuna di noi è dotata, migliorando il potenziale di auto-generazione delle proprie forze, di cambiamento, di trasformazione così grande nella donna durante la gestazione.

Lo yoga per favorire un parto naturale e fisiologico

In questo senso ci vengono in aiuto tutte le tecniche che guidano allo stato di meditazione (Dhyana) passando per Pratyahara (il ritiro dei sensi all'interno di noi stesse) e Dharana (concentrazione). La nostra mente diviene lucida, inizia a vedere chiaramente, si sviluppa una comprensione più profonda del nostro sentire, pensare e agire, rendendoci più libere.

Lo yoga aiuta concretamente a liberare il potenziale biologico, istintivo ed intuitivo della madre durante la gravidanza permettendole di risvegliare una profonda fiducia in sé stessa e nel proprio corpo favorendo così un parto naturale e fisiologico.

Veronica Gambetti
Veronica Gambetti
Insegno yoga dal 2011 dopo essermi formata sotto la guida di Lucia Mincuzzi (Lakshmi). Seguendo la tradizione di Guru Maharaji, fondatore dello Yoga Niketan di Rishikesh (India), approfondisco la tradizione del Raja Yoga, dello Hatha Yoga ed il tema del suono (Nada) attraverso lo studio del canto indiano. Tengo corsi di yoga in gravidanza e curo percorsi per il post partum e per bambini e adolescenti.
Altri articoli dello stesso autore:

Sostieni

MantoBimbi desidera fornire un servizio sempre più ricco di contenuti: puoi aiutarci ad affrontare le spese di gestione di questo portale con una donazione in denaro, anche minima. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Dona...

Segnala

Puoi aiutarci ad arricchire i contenuti del portale con la segnalazione di un evento che risulti interessante per bambini o genitori. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Segnala...